fabbisogni formativi aziende

I nuovi fabbisogni formativi delle aziende

Un’analisi dell’ultima indagine Confapi

di Solco Srl

In un mercato imprenditoriale ormai contraddistinto da una forte concorrenza a livello internazionale, le circostanze economiche chiedono a gran voce alle imprese un’alta propensione al cambiamento. Circostanze che, a lungo andare, hanno determinato nuove esigenze formative.

I nuovi fabbisogni formativi delle piccole e medie imprese sono stati al centro di una recente indagine condotta dalla Confederazione delle Piccole e Medie Imprese (Confapi, ndr).

In particolare, l’analisi di Confapi ha individuato 5 aree aziendali e, per ciascuna area, quali fossero i percorsi formativi ritenuti essenziali dalle imprese stesse.

Le 5 aree aziendali sono:

  • Area Relazionale
  • Area Gestionale
  • Area Innovativa e ICT
  • Area Amministrazione, Finanza e Controllo
  • Area Marketing e Vendite

Vediamo ora nello specifico i fabbisogni formativi per ciascuna delle aree.

Area Relazionale

Per quel che riguarda l’ambito relazionale, 4 imprese su 10 (quelle intervistate sono state in totale 1500, ndr) hanno indicato come importanti quei percorsi di formazione intenti a promuovere il lavoro di squadra; 1 su 3, invece, ha espresso la propria preferenza per quei percorsi formativi pensati per una migliore gestione delle risorse umane, per migliorare le abilità di negoziazione e per favorire la comunicazione d’impresa.

Area Gestionale

In quest’ambito, il 44% delle imprese interpellate ha ritenuto essenziale un processo formativo che riesca a sviluppare le capacità organizzative del management; il 43% una formazione che orienti le persone ai risultati; il 39% ha sottolineato la necessità e l’importanza di un percorso formativo che aiuti a formulare piani e strategie adeguati agli obiettivi prefissati; il 33% ha ritenuto molto importante intraprendere percorsi formativi che aiutino ad affrontare e assumere rischi.

Area Innovativa e ICT

Per quanto riguarda l’area innovativa e ICT, la convinzione più diffusa è che la formazione debba servire a far sviluppare una certa propensione al cambiamento (50%); altrettanto importanti sono i percorsi formativi che stimolino l’innovazione (42%); sul terzo gradino del podio, i corsi di formazione che permettono di accrescere il proprio know how per quel che riguarda i sistemi informatici per la gestione d’impresa (28%).

Area Amministrazione, Finanza e Controllo

Per quest’area, stando alle indicazioni delle aziende, il focus della formazione dovrebbe essere sulla pianificazione finanziaria (41%), sull’amministrazione del personale (39%) e sulle tecniche che hanno a che vedere con il controllo di gestione (32%).

Area Marketing e Vendite

Per il 40% delle aziende, la formazione in ambito marketing e vendite dovrebbe offrire competenze a sostegno del marketing per l’internazionalizzazione; per un 42%, i percorsi formativi dovrebbero andare nella direzione di un miglioramento delle capacità negoziali; per il 35% di queste, la formazione in quest’area dovrebbe interessare le conoscenze linguistiche.

Bibliografia consigliata

Solco Srl
formazione - consulenza
Solco Srl da oltre 30 anni, si occupa di formazione, consulenza e mercato del lavoro. I suoi principali clienti sono Pmi e grandi imprese, Pubbliche Amministrazioni, Parti Sociali ed Enti Bilaterali. Le principali aree di intervento, consolidate nel corso di una lunga esperienza sul campo, sono: Formazione continua Formazione obbligatoria e apprendistato Fondi Interprofessionali Servizi per il mercato del Lavoro Ricerca, selezione e ricollocazione professionale Pari Opportunità Assistenza tecnica alla PA per l’attuazione di programmi cofinanziati dai Fondi Strutturali Consulenza alle Parti Sociali

I nuovi fabbisogni formativi delle aziende