Forza lavoro: diversità e cambiamenti demografici

Forza lavoro: diversità e cambiamenti demografici

La maggiore eterogeneità di composizione della forza lavoro costringe le imprese ad adottare nuove prassi di gestione delle risorse umane per poter continuare a competere sul mercato

di RisorseUmane-HR

La forza lavoro all’interno delle imprese è sempre più varia in termini di età, di origine etnica e di cultura; lo sarà ancora di più negli anni avvenire.

Le direzioni HR si trovano a gestire 5 generazioni di dipendenticon bagagli culturali e visioni del lavoro diametralmente opposte

generazioni dei lavoratori

La stima della presenza straniera regolare in Italia è, all’inizio del 2017, di 5.359.000 persone. Se aggiungiamo la componente irregolare (come indicata dall’Ismu in circa 400.000) si raggiunge un totale delle presenze immigrate in Italia intorno a 5.800.000 persone, circa il 9% sulla popolazione residente. 

Non è facile stabilire quali saranno le implicazioni. 

Poiché la crescita delle forza lavoro si stima che avverrà principalmente nella componente degli immigrati, le aziende per poter trarre pieno vantaggio, dovranno garantire che i dipendenti ed i sistemi di gestione delle risorse umane siano liberi da ogni pregiudizio originale.

Gestire la diversità significa creare una cultura organizzativa che sappia valorizzare le differenze, costruire sistemi di gestione delle risorse umane non discriminanti, offrire maggiori opportunità di carriera a tutti, promuovere la conoscenza e l’accettazione delle dissonanze culturali, favorire l’interesse ai programmi formativi ed educativi e gestire la resistenza dei dipendenti nei confronti della diversità.

 

Le capacità richieste ai manager

Per gestire una forza lavoro così eterogenea, i manager devono sviluppare una serie di ulteriori capacità, che comprendono:

E non c’è tempo da perdere.

Bibliografia consigliata

RisorseUmane-HR.it
hr website
Un progetto dedicato a chi si occupa di Risorse Umane. Un punto d’incontro esclusivo per Responsabili del Personale, Formatori, Consulenti, Persone che operano nel settore delle Risorse Umane e che sanno che per crescere è necessario uno scambio di informazioni