Leadership Relazionale. I Tipi Psicologici come chiave di successo in azienda e nella vita privata

Leadership Relazionale

I Tipi Psicologici come chiave di successo in azienda e nella vita privata

di Ruth Ann Lake e Andrea Baldo

Per chi opera nelle aziende e in altri contesti organizzativi è ormai diventato evidente come la complessità dei processi e delle condizioni di business richiedano oggi una risposta sempre più efficace in termini di capacità relazionali.

A fianco infatti di tutte le competenze che ogni manager e ogni professional deve possedere per avere successo nella propria carriera lavorativa, la capacità di costruire e mantenere relazioni positive e costruttive con i propri interlocutori occupa oggi un posto di rilievo.

Il modello dei Tipi Psicologici fu ideato da Jung negli anni ’20 e poi implementato, a partire dagli anni ’40, da Myers e Briggs, che giunsero a elaborare, a partire da esso, il questionario noto come Myers-Briggs Type Indicator(r) (MBTI(r)), uno degli strumenti diagnostici più largamente usato in ambito internazionale in interventi di team building coaching.

Il modello offre un quadro di riferimento semplice ma efficace di descrizione delle relazioni interpersonali, che non si ferma alla semplice “ripetizione” di formule e comportamenti, ma che parte da un profondo allineamento dell’individuo con le sue caratteristiche più profonde per costruire poi un ponte verso gli altri.

Il valore positivo che questo modello psicologico attribuisce alle differenze comportamentali tra vari tipi psicologici, consente un utilizzo “ecologico” nella costruzione e nella gestione della relazione.

Esso apre la possibilità di superare l’antica “regola d’oro” della relazione con il prossimo: “Fai agli altri quello che vorresti fosse fatto a te”, per arrivare a costruire una nuova “regola di platino”: “Tratta gli altri come loro vorrebbero essere trattati”.

E saper rispondere alle aspettative degli altri, in allineamento con le loro motivazioni più profonde, apre la porta non solo a una più efficace relazione professionale, ma anche a una più soddisfacente e arricchente vita di relazioni sociali.

 

Acquistalo su Amazon  Inviaci la tua recensione Biblioteca HR HR Blog Bacheca HR