The go-kart organization. A guide to superior performance for mid-sized companies willing to scale up

 

 

 

The Go-Kart Organization.

A guide to superior performance for mid-sized companies willing to scale up

di Gianni Camisa e Antonio Giangreco 

Tutti noi – per esperienza, per curiosità o per osservazione diretta – conosciamo i go-kart ed alcune loro caratteristiche tipiche e distintive: tenuta di strada “leggendaria”, maneggevolezza, agilità, reattività e semplicità costruttiva, leggerezza e velocità. Molti, inoltre, sanno bene quanto sia importante adottare uno stile di guida adattivo, fluido, tarato sul comportamento e sulle strategie degli altri piloti o quanto sia fondamentale, per puntare a vincere, essere aperti al rischio e alla sperimentazione di nuovi approcci in pista.

Queste caratteristiche – tipiche del go-kart e delle corse di kart – hanno ispirato il libro “The Go-Kart Organization. A Guide to Superior Performance for Mid-Sized Companies Willing to Scale-Up”, scritto da Gianni Camisa ed Antonio Giangreco e recentemente pubblicato per Franco Angeli.

I due autori, proprio dalla metafora del go-kart, hanno sviluppato un approccio innovativo al business modelling e alla progettazione organizzativa: controllo e tenuta di strada “leggendarie”, velocità, semplicità, apertura e propensione al rischio sono appunto le caratteristiche di un kart. Le organizzazioni ed i loro leader, sono alla costante ricerca di modalità e nuovi approcci per creare queste condizioni e mantenerle nella loro evoluzione, indipendentemente dalle dimensioni o dal settore di appartenenza.

Ciò che il libro presenta – le tesi, i modelli, i principi – sono certamente indirizzati alle medie imprese ed in particolare a quelle ispirate da ambizione, tensione alla crescita ed allo sviluppo internazionale Ciononostante anche realtà grandi e globali potranno beneficiare del “metodo go-kart” nella loro evoluzione, adottandolo a livello divisionale, di singola funzione o laddove sia necessario lanciare un nuovo prodotto/servizio. In linea più generale, il “metodo go-kart” potrà apportare valore aggiunto qualora si intuisca che il vantaggio competitivo non si cela negli asset tradizionali di una organizzazione, ma piuttosto nella velocità o nella leva “competitiva” del fattore tempo o – ancora – nella adozione di un approccio “STRATICS”, ossia di una sintesi continua fra “Strategy” and “Tactics”: strategy & tactics “all-in-one”.

Le tesi del libro sono rafforzate da una serie di casi aziendali di successo (di aziende go-kart ovviamente), da tools manageriali ed organizzativi per “scaricare a terra” il modello e da una serie di indicazioni operative per permettere ai lettori di passare dal modello teorico alla sua implementazione. Un processo che passa anche dall’assessment del livello di maturità di una organizzazione, che viene guidato da un “kart maturity model” molto robusto, pragmatico e di facile utilizzo.

Come è stato scritto da Eva D’Onofrio, Vice President Enterprise Services Emea, Microsoft “Un piccolo libro smart, pieno di buone intuizioni e consigli pratici. Potrebbe essere facilmente utilizzato come guida metodologica, sfruttando il modello di maturità ed altri tools inclusi nel testo. La metafora lo rende leggero ed allo stesso tempo aiuta a chiarire i concetti di business man mano che i capitoli si svolgono. Mi piace anche l’equilibrio raggiunto dagli autori, proveniente rispettivamente da una leadership aziendale e da un background accademico. Ben fatto, spero di leggere di più in futuro!”

Il libro si sviluppa su cinque assi:

  1. Guidare nel mondo “new normal”, ossia come orientarsi in un mondo che diventa sempre più complesso e difficile da prevedere.
  2. The “kart value wheel”: come creare valore e vantaggio competitivo in questo “new normal world”, attraverso il “metodo kart”. Quali stili di leadership adottare, a quali principi di design organizzativo ispirarsi, come renderli operativi e relativi nella propria organizzazione.
  3. Focalizzazione su ciò che conta davvero per una organizzazione e per le persone che la animano: motivazione, allineamento strategico, “hands-on” leadership.
  4. Realizzare un approccio “STRATICS”: strategy & tactics all-in-one.
  5. I rischi impliciti in una organizzazione go-kart, gli strumenti per mitigarli ed i benefici attesi.

Il libro è attualmente disponibile (in libreria ed online) in lingua Inglese. La versione in Italiano sarà disponibile nella primavera del 2020, sempre per Franco Angeli Editore.

Acquistalo su Amazon  Biblioteca HR


Gli autori:

Gianni Camisa
Gianni Camisa è Chief Operating Officer di Neosperience - Empathy in Technology © un player emergente del digitale, specializzato in soluzioni innovative per la digital transformation, la customer experience e il digital marketing. È anche Fondatore e Managing Partner di NTGConsulting, una boutique di consulenza che assiste le organizzazioni aziendali nella transizione digitale, nel disegno di modelli di business innovativi, nel service design e nell’assessment della maturità digitale delle organizzazioni. Ha ricoperto la carica di CEO in Dedagroup, una delle principali società digitali Italiane specializzata in soluzioni software su diversi segmenti di business, attiva in Europa, Stati Uniti e America Latina. Si è laureato in giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Milano (Italia) e ha conseguito un MBA presso la SDA Bocconi School of Management (Italia). Ha ricoperto posizioni di responsabilità in società IT globali, gestendo team di vendita, operations, delivery, corporate staff e back office. Per molti anni ha esplorato, per motivi professionali e accademici, il marketing dei servizi, il business modelling, la service science, la trasformazione digitale e l'impatto delle nuove tecnologie sulle organizzazioni. È Visiting Professor in Consulting and IT Service Management presso la IESEG School of Management (Francia), dove è anche membro dell'International Advisory Board.
Antonio Giangreco
Antonio Giangreco è Professore di Gestione delle Risorse Umane e Associate Dean per le Relazioni Internazionali presso la IESEG School of Management (Francia). Ha conseguito un B.Sc. dal Mercy College (USA), un M.Sc. presso l'Università di Trento (Italia), un MBA presso la SDA Bocconi School of Management (Italia) e un dottorato di ricerca alla LSE London School of Economics (Regno Unito). È esperto in temi relativi alla gestione delle risorse umane e al cambiamento organizzativo, alla valutazione delle prestazioni e della formazione. Ha pubblicato articoli e contributi su importanti riviste internazionali come Human Resources Management, The International Journal of HRM, European Journal of Operational Research, Personnel Review, European Management Review ed European Management Journal. Ha una vasta esperienza nell'insegnamento della gestione delle risorse umane, comportamento organizzativo e gestione del cambiamento in diversi paesi come Italia, Francia, Belgio, Danimarca, Romania, Bosnia, Colombia, India e Stati Uniti. Oltre all’attività di insegnamento, ha collaborato alla redazione di diversi casi studio. Ha ricoperto diverse posizioni manageriali nel settore dell'istruzione superiore e ricopre regolarmente incarichi di auditor per organismi internazionali di accreditamento quali AMBA ed EFMD (EQUIS ed EPAS).