Ciclo di Deming

ADV

 

 

Il Ciclo di Deming

Le competenze organizzative come skill per il miglioramento e raggiungimento dei risultati

di Laura Catucci

La costante ricerca del miglioramento continuo porta la risorsa a vincere la sfida con se stesso e con gli altri.
E’ molto importante avere un approccio positivo con la vita, perché dobbiamo essere in grado di condurla al meglio, accettando successi ma anche avversità: sta a noi agire con efficienza ed efficacia applicando lì dove occorre la nostra capacità di Problem Solving e Autoconsapevolezza.

Il ciclo di Deming (PDCA)

Noto anche come ciclo di miglioramento, il ciclo di Deming è un sistema di gestione aziendale avente come obiettivo la pianificazione, controllo e risoluzione dei problemi in modo ben strutturato.

Questo è possibile applicarlo non solo in ambiente professionale e lavorativo, ma anche personale in quanto assicura un costante check dell’andamento produttivo e dei risultati attesi.

P: La pianificazione (PLAN) è la fase in cui si cerca una strategia utile al conseguimento degli obiettivi
D: L’esecuzione, (DO) è il mettere in atto, l’agire, il procedere con quanto pianificato e stabilito o pensato
C: La verifica, (CHECK) è quella fase in cui si controlla che tutto possa essere in linea con quanto atteso, ci si confronta e
si cerca di tener d’occhio o monitorare eventuali aree di miglioramento
A: L’azione, (ACT) è la fase “finale”, si avvia l’aggiornamento continuo e si cerca di implementare la produttività e l’efficienza

Adottando come punto di riferimento il sistema del ciclo di Deming, si cerca di ridurre anche eventuali costi o sprechi, minimizzare i tempi di produzione, massimizzare la qualità e consolidare la propria formazione. Possiamo definirlo anche come linea guida o mappa di orientamento.

Apprendere un modello di vita lavorativo o personale significa orientarsi verso un miglioramento continuo, ambire a successi ed essere in grado di disinnescare trappole, ovviare a difficoltà e cercare sempre una soluzione, trasformando i problemi in sfide vinte.

La finalità di questo sistema è delineare gli obiettivi, mantenendo in costante aggiornamento la formazione e optando per un continuo sviluppo, rendendo l’azienda o la risorsa in grado di competere con la concorrenza mantenendo elevati standard lavorativi.

Immaginiamo di dover presentarci a un colloquio conoscitivo: sicuramente il giorno prima organizziamo il miglior outfit più adatto, prepariamo un discorso mentale da asserire in fase di presentazione, pianifichiamo la giornata e ipotizziamo il risultato atteso.

Avere una buona organizzazione denota impegno e ambizione, apporta miglioramento nella performance e analizza i punti focus su cui lavorare e operare.

ADV

RUHR MEDIA PARTNER

Quanto è importante mantenere il benessere interiore?

Sicuramente molteplici sono i benefici che ne conseguono, sia sul posto di lavoro , sia nella sfera personale: la capacità di promuovere uno status psicologico,
sociale e organizzativo abbraccia livelli alti di motivazione, livelli di retention e elevate performance. Tutto ne sussegue.

Idealizzare e pianificare una mappa di orientamento permette alle risorse di mantenere una formazione continua, maggiore concentrazione, soddisfazione, costante desiderio di raggiungimento di obiettivi e benessere sul posto di lavoro.

Una risorsa motivata e con capacità di Problem Solving, pianificazione e Time Management sarà in grado di elaborare nuove strategie aziendali definendo costantemente la Vision e la Mission aziendale focalizzandosi sugli obiettivi primari adottando piani strategici minimizzando i tempi lavorativi.

Per elaborare una strategia vincente, è necessario innanzitutto organizzare, pianificare, controllare e verificare, ma anche entrare in un mood interiore impegnandosi a considerare gli aspetti positivi e credere fermamente nel potenziamento delle proprie competenze, il cosiddetto empowerment, che ci porterà ad attivare processi motivazionali nella propria vita personale e di conseguenza lavorativa/professionale.

Per questo, lavorare nelle Risorse Umane significa abbracciare diversi compiti , mansioni: dall’entrare in empatia con i candidati, al motivarli, organizzando il lavoro rispettando le scadenze aziendali, ma anche assicurarsi il continuo aggiornamento e sviluppo.

Cerchiamo sempre dunque di pianificare i nostri obiettivi e le nostre azioni, anche se a volte la vita risulta imprevedibile.

Una famosa riflessione di Michel Crozier asserisce: “La vecchia teoria dell’organizzazione del lavoro consisteva nel concepire il pensiero organizzativo solo attraverso procedure e strutture; si scopre ora che lo spirito umano è il migliore strumento per affrontare la complessità“.

***

Questo articolo è offerto da:

Laura Catucci
HR Recruiter con doti comunicative e di empatia, capacità di team working e organizzative. Ho studiato Economia, parlo inglese, tedesco e francese, costantemente aggiorno la mia formazione seguendo corsi nell'ambito management e della gestione del personale.

altri articoli di questo autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.