Diversity & Inclusion al centro dell’impegno di Aviva in Italia

Soluzioni per HR

COMUNICATO STAMPA

Diversity & Inclusion al centro dell’impegno di Aviva in Italia

  • Premio “Gender Balance” agli LC Diversity Awards per il nuovo rivoluzionario piano che garantisce anche agli uomini 11 mesi di congedo parentale: 5 completamente retribuiti e altrettanti 6 concessi in aspettativa

  • Supporto ai genitori anche in estate con il progetto “Aviva for Children”, il centro ricreativo per i figli dei dipendenti dai 3 ai 14 anni

  • Aviva al fianco di Parks-liberi e uguali: un ulteriore passo verso un ambiente inclusivo

06 luglio 2018 – La più grande risorsa di un’azienda sono le persone. Per questo Aviva, uno dei principali gruppi assicurativi al mondo, si impegna da sempre a supportare i propri dipendenti al fine di garantire un ambiente di lavoro inclusivo e flessibile.

Diverse sono le iniziative messe in campo per raggiungere questo obiettivo.

Uno dei temi in cui la Compagnia crede maggiormente è il supporto alla genitorialità per tutti dipendenti. Esistono infatti diverse tipologie di famiglie nel mondo moderno e, in ognuna di esse, i genitori hanno un’importanza fondamentale nella crescita dei figli.

Aviva si impegna da sempre a supportare tutti i nuclei familiari, senza discriminazione e disincentivando gli stereotipi di genere, impegno riconosciuto anche durante l’ultima edizione degli LC Diversity Awards, evento che celebra le realtà che in Italia si sono distinte nella promozione delle diversità.

Il riconoscimento nella categoria “Gender Balance”, consegnato durante la serata tenutasi ieri a Milano, premia l’implementazione del piano globale dedicato a ogni dipendente del Gruppo che diventi genitore naturale o adottivo, al quale Aviva si impegna ad offrire 11 mesi di congedo parentale.

La novità rivoluzionaria di questo piano è che prevede anche per gli uomini il diritto a 5 mesi retribuiti al 100% e a ulteriori 6 non retribuiti, per un totale di 11 mesi di congedo. Le neo-mamme potranno invece usufruire di 5 mesi al 100%, 6 mesi retribuiti al 60% (30% Aviva e 30% INPS) per un totale di 11 mesi di congedo.

Nel caso tutti e due i genitori siano dipendenti del Gruppo, il diritto all’aspettativa si applica comunque ad entrambi.

Inoltre, al fine di supportare i dipendenti con responsabilità genitoriali e permettere loro di trovare il giusto equilibrio tra vita lavorativa e vita personale, Aviva conferma, per il secondo anno, il progetto “Aviva for Children”, il centro ricreativo per i figli dei dipendenti dai 3 ai 14 anni.

La fine della scuola implica per i bambini e i ragazzi l’inizio di un lungo periodo di svago, che spesso non si concilia con i doveri e le esigenze dei genitori lavoratori.

Per andare incontro a questi bisogni Aviva ha lanciato nel 2017, in collaborazione con ALDIA Cooperativa sociale, un centro ricreativo diurno che anche quest’anno, dall’11 giugno al 7 settembre 2018, permetterà ai 110 bambini iscritti quest’anno di partecipare ad attività ludico-educative, laboratori didattici e gite organizzate durante tutta l’estate.

Aviva vuole puntare sulle differenze ed è per questo che il tema della Diversity & Inclusion ha un’importanza centrale e rappresenta un impegno quotidiano per il Gruppo. La libertà di esprimere pienamente se stessi sul posto di lavoro massimizza l’apporto che ognuno mette in azienda e migliora l’ambiente di lavoro.

In quest’ottica la Compagnia sta già lavorando per far sì che le diversità vengano cercate e supportate grazie alle “Aviva Communities”, gruppi di lavoro internazionali che promuovo non solo diversità di genere e orientamento sessuale ma anche di razza, credenze religiose e generazionali.

In Italia, inoltre, Aviva ha scelto di aderire a Parks, associazione di datori di lavoro, senza scopo di lucro, finalizzata a supportare i propri soci nell’implementazione di strategie e pratiche volte a tutelare la diversità – innanzitutto di genere e orientamento sessuale – in azienda.

Siamo sostenitori di attività volte a fornire ai dipendenti utili strumenti per una costante crescita personale e professionale, che vada incontro ai bisogni e alle esigenze di tutti. Abbiamo da sempre valorizzato le diversità e l’inclusione perché riteniamo che siano elementi indispensabili non solo per il successo dell’azienda ma anche per il benessere dei dipendenti. È per questi motivi che ci impegniamo costantemente nel promuovere pratiche che elimino qualsiasi gap in termini di pari opportunità.” commenta Enrico Gambardella, People Lead di Aviva in Italia.

AVIVA
Solidità, Semplicità, Innovazione: le 3 parole chiave. Solidità: Con oltre 300 anni di storia e 33 milioni di clienti in 16 Paesi, Aviva è uno dei principali gruppi assicurativi al mondo. In Italia Aviva ha una capillare presenza sul territorio, grazie a oltre 500 agenzie plurimandatarie, consulenti finanziari e accordi con primari gruppi bancari italiani (come UBI Banca, Unicredit, Banca Popolare di Bari). Aviva Italia è un’azienda in crescita (utile netto 2017 circa +8% vs.py), con oltre 550 dipendenti e riconosciuta tra le aziende “Top Employers Italia”. Semplicità: In un settore complesso e articolato, Aviva ha scelto la semplicità come codice base della relazione con i propri clienti, concretizzando questo impegno in soluzioni e comunicazioni chiare, trasparenti e immediate. Innovazione: Aviva investe sul futuro e sull’innovazione tecnologica “Fintech” per migliorare sempre più i rapporti con i clienti. Per questo, a livello mondiale, ha creato tre centri di eccellenza: i “Digital Garage” di Londra, Singapore e Toronto; e in Italia Aviva collabora con PoliHub, il centro-incubatore di start-up del Politecnico.

 

pubblica un comunicato