La fiducia nel mercato del lavoro cresce di 5 punti rispetto al 2017 ma rimane il dato più basso d’Europa

Soluzioni per HR

Confidence Index PageGroup

La fiducia nel mercato del lavoro cresce di 5 punti rispetto al 2017 ma rimane il dato più basso d’Europa

Nel 4° trimestre 2018 l’indice elaborato da PageGroup indica una maggior fiducia per la situazione economica e il futuro del mercato del lavoro ma permane un’insoddisfazione generale per il work life balance e i salari

 

22 gennaio 2019 – La fiducia nel mercato del lavoro aumenta rispetto allo scorso anno, ma non basta per rendere i lavoratori ottimisti.  È quanto registra il “Confidence Index” ricerca condotta da PageGroup, società leader mondiale nel recruitment con i brand Page Executive, Michael Page e Page Personnel, che indica una crescita complessiva della fiducia in tema di prospettive individuali e di mercato. 

L’indice – ottenuto attraverso la somministrazione di 658 questionari in Italia* ai candidati per opportunità professionali a livello di middle e top management – è aumentato del 5%, passando da 40 punti nell’ultimo trimestre 2017 a 45 punti a fine 2018. Il dato, nonostante sia in costante crescita, risulta essere il più basso registrato in Europa. La Germania si posiziona al primo posto con un punteggio pari a 70, seguita da Svezia (69 punti) e Austria (64 punti), più vicine all’Italia invece Francia e Spagna, rispettivamente a 51 e 50 punti.

Nello specifico, il 41% dei lavoratori è ottimista circa la possibilità di trovare lavoro entro 3 mesi dall’inizio della ricerca, dato che riscontra un incremento dell’11% rispetto allo scorso anno. I lavoratori italiani si dicono anche fiduciosi circa la possibilità di poter migliorare le proprie competenze lavorative nei prossimi 12 mesi (63%) – dato aumentato dell’8% dal 2017 –, di ricevere un aumento di retribuzione (43%) e avere un miglior work-life balance (40%).

Dalla ricerca emerge una visione ottimistica sulle prospettive future dei prossimi 6 mesi, sia da un punto di vista lavorativo che economico, entrambi al 47% e in netto miglioramento rispetto alla percezione attuale di questi due parametri – rispettivamente al 37% e al 34%.

Prospettive in chiaroscuro, invece, per gli indici che riguardano la soddisfazione lavorativa: se il 41% si ritiene soddisfatto della sicurezza del proprio lavoro solo il 35% è appagato dalle condizioni generali riscontrate e il 32% dal proprio salario. I lavoratori risultano inoltre ancora più insoddisfatti del proprio work-life balance (dato al 29%) e delle opportunità per ottenere una promozione (12%).

###

PageGroup
PageGroup è leader mondiale nella ricerca e selezione di personale nelle diverse tipologie di contratto: a tempo determinato, indeterminato e di somministrazione. Il Gruppo è costituito dai brand Page Executive, Michael Page e Page Personnel, realtà che operano separatamente al fine di individuare i migliori candidati presenti sul mercato: dai profili executive, middle management e impiegati, ai giovani professionisti qualificati. Nato nel 1976 e quotato alla Borsa di Londra (FTSE250), PageGroup è presente con oltre 6mila dipendenti in 140 uffici distribuiti in 36 Paesi tra: Europa, Africa, Asia-Pacifico, America del Nord e America Latina. In Italia la società dispone di cinque sedi a: Milano, Roma,Torino, Bologna e Padova.

È possibile seguire PageGroup e i suoi brand qui:

pubblica un comunicato


Web Marketing per Aziende e Professionisti del Settore Risorse Umane