La mobilità dei dottori Caratteristiche del lavoro dei dottori italiani

Soluzioni per HR

La mobilità dei dottori

Caratteristiche del lavoro dei dottori italiani

di Solco Srl

Il 92,5% dei dottori di ricerca che hanno conseguito il titolo di studio nel 2006 è occupato.

Le caratteristiche sul tipo di lavoro che svolgono in termini di qualità dell’occupazione presentano differenze un base alla scelta di andare all’estero o restare sul territorio italiano.

FORMA CONTRATTUALE

Il 65% dei dottori ha un lavoro dipendente e il 17,6% a tempo indeterminato.

Il 20,6% ha un contratto di collaborazione e il 10,6% è libero professionista. Il resto svolge un’attività in proprio.

I contratti di lavoro temporaneo (determinato o di collaborazione) sembrerebbero interessare maggiormente ai dottori che nel 2012 si sono mobilizzati verso l’estero.

Il 39,5% dei dottori residenti all’estero ha un contratto a tempo indeterminato rispetto al 52,4% dei dottori residenti in Italia che hanno un contratto indeterminato pur avendo cambiato la regione di residenza oppure la sede dove hanno ottenuto il dottorato sono definiti come dottori non mobili (47,6%).

I dottori che vivono all’estero possono aver intrapreso questa decisione a causa della maggior probabilità di lavorare come dottore, dall’elevato tasso di occupazione, ma anche dalla maggiore flessibilità contrattuale con livelli maggiori di protezione del lavoro temporaneo.

I dottori che hanno iniziato a lavorare prima che finissero il percorso di studio si trovano all’estero.

CARATTERISITCHE DELLA PROFESSIONE

I dottori di ricerca residenti all’estero lavorano maggiormente nell’ambito della ricerca e svolgono professioni tecniche.

I dottori occupati sul territorio italiano, il 36,6% non svolgono attività di ricerca:

  • il 9,1% sono legislatori, dirigenti e imprenditori;
  • il 14,2% svolgono attività scientifiche e di elevata specializzazione.

In generale i dottori svolgono diversi professioni tecniche ad alta qualificazione e hanno una buona capacità allocativa.

RETRIBUZIONE

I redditi annui dei dottori nel 2011 erano pari a 20.085€ rispetto ai dottori che si trovano all’estero, questi ultimi guadagnano 10.000€ in più all’anno.

Richiedi servizi HR

DATORI DI LAVORO

Concentrazione molto elevata di occupati nel terziario (85,2%) e nel pubblico (69,3%).

Dopo il conseguimento del titolo si svolge un lavoro coerente con gli studi e con attività di ricerca.

Le differenze emergono un maniera omogenea sul posizionamento settoriale, tanto in Italia come all’estero.

I dottori che lavorano all’estero lavorano più sul settore pubblico e questo conferma la scelta di migrare per lavorare in ambiti accademici o in enti di ricerca.

I dottori che lavorano all’estero lavorano più sul settore pubblico e questo conferma la scelta di migrare per lavorare in ambiti accademici o in enti di ricerca.

Bibliografia consigliata

Solco SrlSolco è una società di servizi fondata nel 1989. Si occupa di formazione, consulenza e mercato del lavoro. Opera su tutto il territorio nazionale. I suoi principali clienti sono Pmi e grandi imprese, Pubbliche Amministrazioni, Parti Sociali ed Enti Bilaterali.

Le nostre principali aree di intervento, consolidate nel corso di una lunga esperienza sul campo, sono:

– Formazione continua
– Formazione obbligatoria e apprendistato
– Fondi Interprofessionali
– Servizi per il mercato del Lavoro
– Ricerca, selezione e ricollocazione professionale
– Pari Opportunità
– Assistenza tecnica alla PA per l’attuazione di programmi cofinanziati dai Fondi Strutturali
– Consulenza alle Parti Sociali

site -linkedin -facebok -twitter