TOC teoria dei vincoli

TOC Theory of Constraints

Per favorire il cambiamento

di Gabriele Achilli

Come trasformare l’innovazione da evento spot in un “ processo sistematico di produzione dell’innovazione ”?

Le aziende si trasformano sempre più da produttori di prodotti e servizi a “ produttori di innovazione ”.

Ma come fare per ottenere tutto questo?

La TOC Theory of Constraints ci viene in soccorso.

Una delle ragioni dell’insuccesso dell’innovazione è solitamente dato dalla resistenza al cambiamento.

L’innovazione infatti:

– genera costi aggiuntivi
– genera cambiamenti capaci di sconvolgere prassi organizzative consolidate
– crea costi di adeguamento
– interferisce con la ricerca dell’efficienza interna
– crea insicurezza all’interno dell’organizzazione fino a destabilizzare le posizioni di potere.

Pertanto maggiore è la stabilità della gerarchia amministrativa, maggiore è la resistenza all’innovazione.

L’Innovazione genera valore quando i nuovi processi e i nuovi prodotti generano valore per il cliente

Infatti il valore lo determina il mercato, a determinare il successo è la percezione di valore del mercato non tanto quella di chi l’innovazione la sviluppa.

TOC Theory of Constraints per favorire il cambiamento

tocA tal proposito esiste un punto di vista forte e innovativo su questo argomento che prende il nome di TOC (Theory of Constraints).

La TOC (Theory of Constraints), è una metodologia in grado di dare supporto al processo di innovazione nella fase di identificazione dei problemi, come strumento per la trasformazione delle invenzioni in innovazione, e anche nella fase di project management della realizzazione dell’innovazione.

consulenza di carriera

La TOC è formata da tre fasi:

  1. Fase pre-innovazione: quali sono le “contraddizioni” del cliente o del mercato, la cui soluzione richiede un’innovazione e quindi l’utilizzo di metodi specifici quali TRIZ (Teoria per la risoluzione dei problemi inventivi)?
  2. Fase post-innovazione: in che modo confezionare un’offerta irresistibile per la “mia innovazione”?
  3. Fase post-innovazione: come garantirsi che il progetto di realizzazione dell’innovazione termini nel rispetto del budget, dei tempi e senza compromessi sulle funzionalità?

La TOC ti aiuta a:

  • innovare in logica PULL e non PUSH: cioè con meno fatica
  • aumentare il numero di idee che il mercato troverà di “valore”
  • capire cosa fare quando ci accorgiamo che la causa dei nostri problemi siamo noi e come fare per accorgersene
  • misurare il valore di un’intuizione (percezione di valore da parte del mercato vs. percezione di valore da parte dell’innovatore)
  • a capire che tra il dire e il fare c’è di mezzo il pianificare: come trasformare un’intuizione in un piano, in prodotti/servizi e in valore (per noi e per i clienti).

Per approfondimenti potete leggere questo fantastico e pluripremiato libro: Theory of Constraints

Bibliografia consigliata

Gabriele Achilli
PTM NETWORK
Gabriele Achilli è Psicologo, Formatore e Consulente aziendale per PMI. Aiuta le persone a dare il meglio di se stesse, a riconoscere i propri talenti e a creare le condizioni per farli crescere. Lavora secondo un principio semplice: “La risposta alla crisi è nelle persone della tua azienda, perché è il TALENTO umano che genera il capitale economico”.