analisi clima organizzativo

 

ADV

 

L’analisi di clima aziendale: cosa e perché è così importante

di Alessia Cavaliere

Dagli anni ’70 in poi all’interno delle aziende si è andata formalizzando la funzione che si occupa della comunicazione interna, la quale ha a disposizione svariate tipologie di strumenti per informare e coinvolgere attivamente le risorse durante un cambiamento. Tra questi strumenti è possibile mettere in risalto quelli dedicati all’ascolto, i quali hanno lo scopo di rendere partecipi e di responsabilizzare il personale aziendale.

All’interno degli strumenti di ascolto è possibile annoverare le cassette dei suggerimenti, gli skip level meeting, il feedback e l’analisi di clima che andremo ad analizzare proprio in questo articolo.

Le analisi di clima hanno l’obiettivo di indagare il clima sociale presente in azienda e di analizzare la qualità delle relazioni delle parti interessate. Esistono dei fattori cosiddetti “universali” che ogni analisi di clima indaga e sono:

  1. Quanto le risorse si identificano nei valori e nella cultura aziendali;
  2. Quanto siano di qualità le relazioni che si sono instaurate con i colleghi e i superiori;
  3. Quanto sia adatto lo stile di management adottato dai capi nei confronti dei propri collaboratori;
  4. Quanto sia di qualità l’ambiente lavorativo, fisicamente inteso;
  5. Quanto il sistema premiante sia efficace e soddisfacente;
  6. Quanto il lavoro svolto sia di livello elevato.

Questi sei punti sopra elencati possono essere identificati come gli obiettivi generali comuni a tutte le analisi di clima, le quali saranno caratterizzate anche da obiettivi specifici che vengono formulati in base a ciò che in particolare si vuole indagare.

ADV

Progetti Educational

Affinché un’analisi di clima sia di successo occorre rispettare determinati presupposti che sono identificati da questi tre semplici ma fondamentali punti:

  1. Spiegare gli obiettivi specifici dell’analisi e la motivazione che ha spinto l’azienda a promuovere questa iniziativa di collaborazione ai propri dipendenti;
  2. Dare loro la sicurezza di venire a conoscenza dei risultati che emergeranno dall’analisi;
  3. Rendersi disponibili ad attuare tutte le attività e le misure necessarie per risolvere le problematiche evidenziate e, qualora, non fosse possibile dare la spiegazione della mancata attuazione.

La scelta degli strumenti e della loro modalità di utilizzo possono essere diverse a seconda delle singole e particolati richieste. Tra gli strumenti maggiormente utilizzati sono presenti l’intervista, il focus group e il questionario.

In conclusione, la definizione di analisi di clima può essere sintetizzata come “un’opportunità che permette di fotografare lo stato di salute dell’azienda dal punto di vista delle relazioni interne”, mettendo in evidenza sia i punti di forza sia i punti di miglioramento di un dato gruppo lavorativo, funzione o azienda nella sua interezza.

 

Questo articolo è offerto da:

Alessia Cavaliere
Mi chiamo Alessia Cavaliere e sono laureata a pieni voti in Economia e Management all’Università di Tor Vergata. La mia passione per le Risorse Umane è nata qualche mese fa un po' per caso, durante un colloquio di lavoro. Da quel momento, ho iniziato a interessarmi a questo mondo e al momento sto seguendo un master in Gestione e Sviluppo delle Risorse Umane presso la Gema Business School di Roma.