Come selezionare il candidato migliore per la posizione richiesta

ADV

RisorseUmane-HR Media Partner

 

Il Profilatore del personale

Come selezionare il candidato migliore per la posizione richiesta?

L’opportunità offerta dall’astrologia

di Gabriele Paganella

Il Profilatore del Personale si inserisce nei processi strategici di selezione, osservando e analizzando il tema di nascita del candidato, definendo poi se quel ruolo cui è chiamato a ricoprire è adatto alle proprie caratteristiche. Dal punto di vista di un selezionatore del personale o un di un imprenditore, tale strumento può garantire un alto grado di successo, evitando sgradevoli sorprese.

Si è alla ricerca di un venditore competitivo? Un commerciale con ottime qualità di relazione? Un manager che aumenti il fatturato aziendale? Un dirigente che garantisca sicurezza economica alla propria azienda? Vuoi evitare dipendenti scansafatiche o che possono creare difficoltà?
Il curriculum dice molto, ma non tutto quello che serve.

Scegliere il giusto candidato è importante, offre vantaggi in termini di tempo, di denaro e di stress. Cosa è possibile definire con questo tipo di profilazione? Vediamo alcuni punti insieme.

Sicuramente possono essere valutati molti degli aspetti comportamentali e temperamentali, così come i risvolti psicologici, come ad esempio la capacità di reggere la pressione che certi ruoli può comportare. E’ possibile riconoscere tendenze, predisposizioni e vocazioni. Con questo tipo di profilazione si possono valutare i rapporti con colleghi e superiori, come reagiscono ad imposizioni ed a certe regole aziendali. Ogni candidato ha capacità specifiche che se riconosciute in fase di selezione, possono facilitare e diversificare il tipo di assunzione. Capita sovente che candidati scrivono sul curriculum doti di leadership e capacità di lavorare in gruppo. E’ veramente così?

ADV

RisorseUmane-HR Media Partner

La profilazione astrologica permette di dare indicazioni molto precise a riguardo.
Nessuno nasce con la verità in tasca, ma il mondo offre una serie di opportunità che privarsene a priori per preconcetti contaminati da false credenze, denota in ogni caso una chiusura che nel complicato e caotico settore delle “risorse umane” non dovrebbe esserci. Questo perché ciò che in fondo fa la differenza, è proprio la struttura psichica e il bagaglio innato di qualità e difetti che ogni soggetto porta con sé. Doti e mancanze che è quasi impossibile determinare in un spazio temporale così breve come durante un processo di selezione.
Per ogni determinato ruolo esistono posizioni planetarie specifiche o quanto meno delle precise linee guida.

“Provare per credere” diceva una famosa pubblicità e le risorse umane, perché di risorse si parla, sono potenzialità che vanno scovate, non lette soltanto su di un pezzo di carta.

 

Questo articolo è offerto da:

Gabriele Paganella
Astrologer Profiler
Sono un Profilatore del personale, una sorta di job coaching per aiutare i candidati a riconoscere i propri talenti e il proprio potenziale. Come Profilatore del Personale inoltre, mi inserisco nei processi strategici di selezione, definendo quali caratteristiche dovrebbe avere il candidato, per ricoprire una determinata posizione. Iscritto al CIDA, Centro Italiano Discipline Astrologiche e Giornalista presso il Periodico Daily.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.