Competenze nella Gestione delle Risorse Umane

 

Soluzioni per HR

Competenze nella Gestione delle Risorse Umane

di Risorse Umane HR

competenze nella gestione delle risorse umaneLe Competenze nella Gestione delle Risorse Umane sono ormai diventate competenze chiave a tutti i livelli manageriali, sia per il raggiungimento degli obiettivi di efficienza dell’organizzazione che per la soddisfazione delle persone stesse.

Le persone motivate e soddisfatte all’interno di un’organizzazione possono essere veramente un fattore critico di successo.

Questo è un assunto per la maggior parte delle organizzazioni che lo utilizzano poi come slogan nelle loro brochure aziendali, quasi fosse la vera mission aziendale.

A tali generiche convinzioni devono però far seguito precise decisioni, scelte e azioni manageriali per la creazione di una ” identità ” realmente orientata a far diventare le persone all’interno delle organizzazioni fonte di vantaggio competitivo.

Quando ciò non accade è perché, nonostante gli slogan di cui sopra, le pratiche poi adottate non sortiscono alcun effetto tranne quello di mettere la coscienza a posto a coloro che le hanno pronunciate e di suscitare una risentita indifferenza in chi deve ascoltarle o leggerle, oltre ad una progressiva percezione di iniquità tra i contributi richiesti e le ricompense promesse ed ottenibili.

Richiedi servizi HR

Ecco il motivo per cui i manager devono conoscere, utilizzare e possibilmente co-progettare insieme agli specialisti delle direzioni delle risorse umane, i sistemi di gestione del personale che sono fondamentali per svolgere la funzione manageriale in quanto i manager stessi debbono selezionare i propri collaboratori, formarli, valutarli, proporli per aumenti e promozioni, per passaggi di carriera ecc.

Attraverso la progettazione di tali sistemi si vogliono raggiungere diverse finalità:

  • la riduzione dell’incertezza degli investimenti in assunzioni (ricerca e selezione);
  • la creazione, lo sviluppo ed il mantenimento delle competenze acquisite e da acquisire (socializzazione e formazione);
  • la mobilità e la promozione interna (carriera), la standardizzazione dei comportamenti e dei risultati,
  • la riduzione delle asimmetrie informative tra capo e collaboratore,
  • il chiarimento delle aspettative di prestazione, la distribuzione del rischio di variabilità retributiva (valutazione e retribuzione).

 

di Risorse Umane HR