Un HR Manager vale quanto un CFO?

ADV

Factorial Software HR

 

Un HR Manager vale quanto un CFO?

Secondo Jack Welch, ex CEO di General Electric, “forse anche di più”. E voi siete d’accordo?

di Francesco Puppato

Jack Welch, ex CEO di General Electric (GE) e popolare autore di leadership, ritiene che il Chief Human Resources Officer (CHRO) sia importante almeno quanto il CFO e, a suo avviso, anche di più.

Nel suo libro “Winning” (in italiano “Vincere!”) dichiara il ruolo fondamentale delle risorse umane e l’importanza di costruire una squadra vincente utilizzando un’analogia sportiva.

Intervistato da Robert Joss per la Standford School of Business e davanti ad un pubblico ricco di MBA, ribadisce e rafforza il concetto:

E vi dirò, non siamo nemmeno vicini a dove dobbiamo essere in quest’area. Stavo tenendo un discorso in Messico davanti a 5.000 persone delle risorse umane e ho posto una domanda al pubblico: alza la tua mano se sei considerato dall’organizzazione come un posto al tavolo uguale a quello del CFO. Non ho ricevuto 50 mani. Ora, se facessi questa domanda in GE, non c’è una sola persona delle risorse umane che non alzerebbe la mano: ognuno di loro sa di essere uguale o più importante di qualcuno che conta i numeri.

Mi piace sempre usare l’analogia: se allenassi una squadra di baseball o di football, vorresti uscire con il contabile della squadra o con il capo del personale dei giocatori? Se volessi costruire una grande squadra? Il contabile non può fare niente per te, tranne dirti quanti soldi ti restano da offrire a Barry Bonds o a chiunque altro. Ma non può fare molto altro. L’idea che gli amministratori delegati frequentino il direttore finanziario è pazzesca. L’addetto alle risorse umane è la persona con cui la maggior parte delle aziende prepara i picnic… i giornali… i piani dentistici… compila i moduli… le persone, ma se li usano nel modo giusto e inseriscono dirigenti esperti in questi lavori, saranno di enorme aiuto per costruire grandi squadre.

E quindi c’è un enorme bisogno di aggiornare queste persone delle risorse umane; essere le stelle dell’organizzazione… prendendo persone che ricoprono ruoli di manager di linea e facendole crescere lì. Sono convinto che il motivo per cui le risorse umane non sono percepite come una funzione molto importante nelle aziende è che tutti si credono esperti di risorse umane. Quanti di voi non pensano di essere una persona socievole? Va bene. Voglio dire, tutti pensano di esserlo”.

ADV

Factorial Software HR

Nel suo libro, l’autore mette in evidenza come un HR Manager, se abile, è in grado sia di far risparmiare che guadagnare un sacco di soldi all’azienda.

Infatti, in estrema sintesi, se applica le corrette politiche premianti, fa crescere le risorse e le colloca al posto giusto riuscirà ad attrarre e trattenere i talenti (che faranno guadagnare l’azienda), ridurrebbe il turnover ed eliminerebbe le mele marce che non rendono (nel suo libro spinge molto sulla differenziazione, ritenendola “corretta ed efficace” piuttosto che “crudele e darwiniana”).

Tutte queste scelte, strategie e competenze sono in mano all’HR Manager e possono avere un impatto decisamente maggiore su tutti, o quasi,  gli altri ruoli. Sarà, infatti, l’HR Manager a scegliere il CFO.

E voi, siete d’accordo con Jack Welch?

***

 Jack Welch “Vincere!” Rizzoli (2010)

Questo articolo è offerto da:

Francesco Puppato
Vive in Polonia dove ricopre il ruolo di Lead Finance Controlling per una multinazionale del tabacco; laureato in Economia Aziendale, vanta 12 master tra cui uno in "Gestione delle Risorse Umane ed Organizzazione del Lavoro". Parla 4 lingue (italiano, inglese, polacco e francese) ed ha 6 certificazioni, tra cui quella di Coach. Founder di "General Magazine", collabora con diverse riviste.

altri articoli di questo autore

 

One thought on “Un HR Manager vale quanto un CFO? | Francesco Puppato

  1. Assolutamente d’accordo!
    Esco da un’azienda in cui il mio lavoro di HR manager è stato ostacolato anzichè supportato e condiviso dal CFO . Il CFO solitamente gestisce i numeri ma le persone non possono MAI diventare righe di Excel !
    L’HR conosce le persone , le loro storie e soprattutto nelle PMI instaura un rapporto di fiducia con le persone in ottica di human centred organisation.
    Credo sia importante l’HR come il CFO , anzi credo che HR , CFO e CEO dovrebbero essere uniti da uno stesso obiettivo , vision e mission e collaborare a stretto contatto per il bene dell’azienda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *