Vorresti essere nei suoi panni caro Recruiter?

ADV

Risorse Umane HR Academy

 

Vorresti essere nei suoi panni caro Recruiter?

di Angela Schiraldi

> Recruiter: “Cosa stai cercando?”
> Candidato: “Lavoro”
> R: “Si ma cosa nello specifico?”
> C: ” Qualcosa che mi permetta di sentirmi vivo (e non uno sconfitto nei confronti della società e della mia famiglia)”

(La parte messa nella parentesi non viene detta mai ad alta voce, anzi molto spesso neanche quella prima).

E così il candidato verrà scartato perché definito poco ambizioso. Non c’è niente di più scorretto.

Vorresti essere nei suoi panni caro Recruiter?

Il candidato che ci troviamo davanti in questo caso è una persona con esperienza in diversi settori, scarsa istruzione ma con molta voglia di lavorare. Ma non sa dirlo!

Ecco che lì dovrebbe intervenire un bravo recruiter con la sua cassetta degli attrezzi o meglio detta intelligenza emotiva.

Si perché una delle caratteristiche fondamentali di questo lavoro è essere intelligenti emotivi. Per Goleman l’intelligenza emotiva è la capacità di riconoscere i propri sentimenti e quelli degli altri, di motivare se stessi e di gestire positivamente le proprie emozioni, tanto interiormente, quanto nelle relazioni sociali.
L’intelligenza emotiva di Goleman comprende cinque caratteristiche:

  • la consapevolezza di sé;
  • la gestione del sé;
  • l’empatia;
  • la motivazione;
  • le abilità sociali.

Mettersi nei panni del candidato utilizzando questi 5 strumenti spinge quest’ultimo a fidarsi del recruiter, creando un clima positivo per entrambi in quanto il candidato non si sentirà sottoposto ad un’interrogazione e il selezionatore chiuderà quasi sicuramente la selezione.

E’ un po’ come se si fosse in un gioco di ruoli…

Se vuoi essere un buon recruiter ogni tanto mettiti nei panni dell’altro (magari capisci i tuoi errori)!

Bibliografia consigliata:

 

Questo articolo è offerto da:

Angela Schiraldi
Consulente di carriera
Sono pugliese e vivo in Toscana dal 2008 per una scelta professionale ben precisa. Sin da piccola ho manifestato il mio interesse per le relazioni umane e per questo, dopo un diploma di ragioneria, ho conseguito la laurea in Scienze Politiche con indirizzo Politica delle risorse Umane ed un Master di II livello in Sviluppo delle risorse umane presso l’Università di Pisa. Dopo diverse esperienze in amministrazione, ho deciso di dedicarmi completamente alle Risorse Umane. Mi sono occupata di ricerca, selezione e somministrazione presso alcune Apl della zona; oggi mi occupo di Consulenza per le risorse umane sia per le aziende e candidati· Stesura CV · Orientamento · Selezione. Non sarò orientata al fatturato; ma sono orientata al benessere delle persone che porta al fatturato!