importanza di obiettivi sopra-ordinati

L’importanza di obiettivi sopra-ordinati

di Gabriele Achilli

I classici esperimenti di Sherif (1954/1961), sostengono che assegnare un obiettivo significativo e globale ad un team è più produttivo.

Diversi manager ritengono erroneamente, che il conflitto tra colleghi sia produttivo per l’azienda perché facilita l’emersione delle “buone prassi” e che crea un clima organizzativo in cui le persone si fronteggiano costantemente.

Sherif, famoso Psicologo americano, invece studiando cosa accadeva nei gruppi di persone alla presa con la risoluzione o la riduzione di una situazione conflittuale, osservò che:

“la coesione nei gruppi aumentava in modo esponenziale con l’assegnazione di uno scopo comune, con valori condivisibili e con l’identificazione di un nemico esterno”

Inoltre, il successo nel confrontarsi con altri team determinava l’aumento della fiducia nei membri del gruppo vincente e un clima disgregante all’interno dei gruppi perdenti.

Nella foto qui a fianco potente vedere le tre parole chiave attorno a cui una multinazionale farmaceutica ha costruito la sua politica interna. Tre valori, tre scopi sovraordinati nei quali indentificarsi: dal Direttore Generale al Giardiniere.

  • Integrità
  • Coraggio
  • Passione

importanza di obiettivi sopra-ordinati

In momenti di forte stress, l’adesione delle persone a questi valori, permette coesione, gestione dello stress, senso di appartenenza, fiducia nelle proprie e nelle risorse dei colleghi.

La buona notizia è che non serve essere una multinazionale. Anche in piccoli team, anche nelle coppie, dovunque ci sia una relazione tra persone – anche relazione di business – gli scopi sovra-ordinati rendono il team più produttivo.

consulenza di carriera

Ecco quindi che cambiamenti introdurre nel vostro team

La produttività all’interno del gruppo può essere aumentata, anche in momenti di crisi e stress grazia a:

  • l’assegnazione di un obiettivo comune e condiviso
  • l’identificazione con valori aziendali chiari e perseguiti
  • un atteggiamento uniforme e diffuso nei confronti del contesto
  • il riconoscimento della prestazione dei membri, soprattutto quando – nonostante l’impegno profuso – si fosse verificato un fallimento.

Inizia fin da oggi a creare nel tuo gruppo di lavoro obiettivi sovra-ordinati.

Bibliografia consigliata

Gabriele Achilli
PTM NETWORK
Gabriele Achilli è Psicologo, Formatore e Consulente aziendale per PMI. Aiuta le persone a dare il meglio di se stesse, a riconoscere i propri talenti e a creare le condizioni per farli crescere. Lavora secondo un principio semplice: “La risposta alla crisi è nelle persone della tua azienda, perché è il TALENTO umano che genera il capitale economico”.