formazione finanziata

 

ADV

 

La Formazione Finanziata: cos’è e la sua utilità

di Alessia Cavaliere

Nei contesti lavorativi, un aspetto molto importante di cui gli HR devono occuparsi è la formazione aziendale, intesa come un’attività ben strutturata attraverso cui l’azienda si propone di insegnare e fornire nuove competenze al proprio personale.

Ma la formazione è un’attività molto costosa e per tale motivo non tutte le aziende hanno la possibilità di autofinanziarsi. Per ovviare a questo ostacolo, esiste la formazione finanziata.

La formazione finanziata è un ottimo alleato dell’azienda perché permette a quest’ultima di ottenere un sostentamento economico finalizzato esclusivamente all’erogazione di un piano formativo ben delineato, semplicemente aderendo a un Fondo Interprofessionale.

L’adesione a questi fondi è libera e gratuita e non rappresenta un costo aggiuntivo per l’impresa, dal momento che ogni azienda deve obbligatoriamente versare all’INPS per ogni lavoratore una percentuale pari all’1,61% dello stipendio lordo di ciascun dipendente. La somma versata rappresenta il contributo obbligatorio per la disoccupazione involontaria.

ADV

Progetti Educational

Grazie alla legge 388/2000 che disciplina la formazione finanziata, ogni azienda può decidere che lo 0,30% del contributo sopracitato possa essere destinato e accantonato in uno dei Fondi Interprofessionali attivi sul territorio nazionale.

Ma quali sono le principali caratteristiche da tener conto per scegliere il giusto fondo?

  1. Il settore economico a cui appartiene l’azienda
  2. I soci promotori del fondo
  3. Le modalità di erogazione del finanziamento
  4. La classe dimensionale dell’azienda richiedente

Dopo aver effettuato questa analisi, è possibile procedere all’adesione attraverso una comunicazione all’INPS all’interno della quale verrà indicato il codice identificativo del Fondo Interprofessionale più adeguato alle esigenze aziendale.

I vantaggi della formazione finanziata sono molteplici (per es. nessun costo aggiuntivo, formazione in continuo aggiornamento, ecc.) e per tutti questi motivi rappresentano un valido alleato aziendale.

Bibliografia consigliata:

Video corso: Fondi Paritetici Interprofessionali: Gestire i Progetti Finanziati

 

Questo articolo è offerto da:

Alessia Cavaliere
Master in Gestione e Sviluppo delle Risorse Umane
Mi chiamo Alessia Cavaliere e sono laureata a pieni voti in Economia e Management all’Università di Tor Vergata. La mia passione per le Risorse Umane è nata qualche mese fa un po' per caso, durante un colloquio di lavoro. Da quel momento, ho iniziato a interessarmi a questo mondo e al momento sto seguendo un master in Gestione e Sviluppo delle Risorse Umane presso la Gema Business School di Roma.